3 giorni e 2 notti on the road nel basso Lazio.

Gaeta - Sperlonga -Terracina

Avventurieri, eccoci con il primo itinerario pensato apposta per voi e che state pensando ad un break di pochi giorni lontani dallo stress e dalla routine.


Mentre scriviamo questo post, il Covid-19 ancora impazza e sono in essere restrizioni agli spostamenti. Questo incubo dovrà finire o almeno ridimensionarsi, quindi noi ci portiamo avanti e ci prepariamo per qualche mini avventura on the road da vivere nella nostra regione.


Per questo primo itinerario abbiamo scelto di portarvi nel basso Lazio, dove ce n’è davvero per tutti i gusti e le necessità.


Partiamo quindi alla scoperta del basso Lazio con un itinerario dedicati agli amanti delle spiagge, del buon cibo e delle passeggiate nei borghi.






Quando andare: Da maggio a settembre

Durata: almeno 3 giorni e 2 notti.

Luoghi visitati: Gaeta - Sperlonga - Terracina


Indispensabili in viaggio:


  • Lampada a Led e/o torcia per muoversi agilmente di notte

  • Un libro da leggere nei momenti di totale relax

  • Sacca con tutto il necessario per la cura e l’igiene personale

  • Lenzuola o sacco lenzuolo

  • Sacco a pelo leggero o trapunta per la notte da usare all’occorrenza

  • Uno zaino piccolo ma capiente da portare durante un’escursione

  • Del cibo secco (cracker, biscotti, frutta secca, insomma i tuoi snack preferiti)

  • Borraccia piena d’acqua.




Giorno 1


Partiamo di buon mattino dopo aver installato la tenda da tetto sulla nostra auto ed aver caricato nel portabagagli il necessario per il viaggio. Facciamo il pieno di benzina e imbocchiamo il Grande Raccordo Anulare per raggiungere la SS Pontina. La tua avventura è iniziata, scegli la musica che più ti piace e metti play.


Gaeta Vecchia


Per arrivare avremo guidato per circa 2 ore e 15 minuti. Il tempo giusto per fare un piccolo break e visitare il meraviglioso borgo di Gaeta, posizionato su un promontorio a picco sul mare ricco di storia e di interessanti attrazioni culturali.


Consigliamo di parcheggiare l’auto e di sgranchirsi le gambe con una bella passeggiata nel borgo, dove non potete non visitare la cattedrale, il tempio di San Francesco e la Chiesa di San Giovanni a Mare. Imperdibile è il maestoso Castello Angioino Aragonese, fortificato pare nel XII secolo su input di Federico II di Svevia.


Tra i vicoli del borgo potrete rifocillarvi, mangiare del buon pesce locale o scoprire il sapore della famosa tiella di Gaeta, una pizza ripiena tipica della zona che vi farà leccare i baffi.


Dopo un buon caffè, sarà tempo di rimettersi in auto per raggiungere uno dei luoghi simbolo di questo tratto di costa, la scenografica Montagna Spaccata e la sua famosa Grotta del Turco.



Montagna Spaccata e Grotta del Turco

Qui avrete l’imbarazzo della scelta. Ci sono sentieri che, percorrendo affascinanti tratti di macchia mediterranea, vi portano in cima al promontorio, in alternativa potete scegliere di visitare il Santuario della Santissima Trinità, conosciuto anche come Santuario della Montagna Spaccata.


Arrivo in campeggio.


Giorno 2


Sveglia, caffè, colazione, doccia e siamo pronti a rimetterci in viaggio. Non sarà molto lungo perché abbiamo voglia di passare una giornata di pieno relax su una delle bellissime spiagge di questo tratto del litorale laziale. Abbiamo veramente l’imbarazzo della scelta. Qui i nostri consigli delle migliori spiagge.


  1. Spiaggia dei 300 gradini per chi ama la spiaggia libera e non si fa problemi a scendere tutti i gradini fino alla bellissima spiaggia di sabbia.


  1. Spiaggia di Serapo, se preferisci la comodità di una spiaggia attrezzata e i comfort dello stabilimento.


  1. Spiaggia dell’Ariana, circondata da natura incontaminata e macchia mediterranea, da qui potrai godere della vista dello scoglio dei tre cani.


Dopo aver preso molto sole ed esservi rilassati in una di queste fantastiche spiagge, se siete stufi di far nulla, potete tornare in auto, utilizzare la nostra doccia portatile per liberarvi dalla salsedine, indossare qualche abito fresco e dirigervi verso la vicina Sperlonga.


Sperlonga


Indiscutibilmente uno dei Borghi più belli d’Italia, vi suggeriamo una visita al centro storico di questo meraviglioso borgo affacciato sul mare. Elemento caratteristico di questa località, le 4 torri, costruite nel medioevo per difendere la costa dai corsari.


Una volta a Sperlonga, se vi piace l’archeologia non dovete assolutamente mancare la visita alla Villa e alla Grotta di Tiberio.


Godetevi lo spettacolo, magari assaporando un bicchiere di vino tra i vicoli dell’antico borgo e gustatevi il ritmo lento tipico di una vacanza..


La giornata sta per terminare, è il momento di trovare un posto dove passare la notte. Consigliamo un camping, ma potete anche trovare un buon posto dove passare la notte in libera vista mare.


Giorno 3


Il vostro ultimo giorno prima di rientrare a Roma, un po’ dispiace, ma abbiamo ancora molte cose da fare e vedere. Dedicheremo la giornata a 2 tappe must see in questa area. La prima è la riserva naturale Monumento Naturale Campo Soriano, la seconda, la città vecchia di Terracina.


Terracina


Tempio di Giove Anxur


Qui mito e storia si incontrano. Dirigetevi subito al Tempio di Giove Anxur, antico tempio romano perfettamente conservato che domina il litorale dalla sommità del monte. Dopo una visita e qualche scatto per il vostro profilo Instagram da questo meraviglioso punto panoramico e ricco di storia, è il momento di dirigersi verso il borgo antico.


Terracina Vecchia


Parcheggiate la vostra auto e salite verso il centro storico. Qui c’è davvero molto da vedere, a partire dal Foro Romano, ottimamente conservato e pieno di riferimenti storici. Visitate la Chiesa del purgatorio e la Cattedrale di Terracina. Per dei panorami mozzafiato andate al castello Frangipani, da qui ammirerete il mare e le spiagge dall’alto.

Fermatevi per dello shopping in città e se avete ancora tempo potete scendere verso il lungomare e continuare il vostro sightseeing a piedi.


Siamo arrivati alla fine del vostro breve on the road nel basso Lazio. C’è ancora molto da vedere, questi luoghi meritano ben più di tre giorni e siamo certi che dopo questa breve visita, avrete voglia di tornare.


Monumento Naturale Campo Soriano


Qui è la geologia a farla da padrone. Siamo in un campo carsico situato a 300 mt slm, il Polje. Passeggiate tra ulivi, vigneti e conformazioni calcaree formatesi più di 27 milioni di anni fa. Dedicatevi ad attività all’aria aperta come un buon trekking adatto a tutti. Vi servirà per rinfrescare le idee non pensare che è l’ultimo giorno del vostro breve on the road.


Fossanova


ALT! Qui bisogna fermarsi assolutamente per visitare l'Abbazia di Fossanova, un vero spettacolo archiettonico che non vorrai perderti per nessun motivo.


Che ve ne pare avventurieri? Fateci sapere com’è andato il vostro on the road nel basso Lazio e inviateci le vostre foto. Se avete bisogno di altri consigli, siamo qui per aiutarvi.



100 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti